Il 2 giugno nel paesaggio della Bonifica

Boretto, 2 giugno 2014: da un’idea di Eutópia, in collaborazione con Volta e Rivolta e la Cooperativa Case Popolari di Mancasale e Coviolo (ed un ringraziamento particolare al Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale), ecco una proposta accattivante per passare insieme la prossima Festa della Repubblica.

Appuntamento, quindi in riva al Po. Alle ore 10:00, scatta la visita della Sala Consiliare di Boretto, decorata splendidamente con motivi liberty nel 1911 dal designer Marcello Nizzoli

Un’ora dopo, saremo al nodo idrovoro di Boretto: progettato e inaugurato in stile art déco aggiornato secondo la moda littoria alla fine degli anni Venti dal Consorzio di Bonifica Parmigiana-Moglia. Si tratta del punto di partenza del canale Derivatore del lungo cavo Fiuma.

All’interno della grande Chiavica è stato allestito il Museo Multimediale della Bonifica.

Alle 13:00, Pranzo della Repubblica nella “cattedrale” sita lungo la golena del Po.
L’edificio, progettato negli anni Venti dal Genio Civile per la manutenzione e riparazione dei natanti fluviali, è oggi il cuore del Museo del Po, che visiteremo nel corso del pomeriggio.
Il menù fluviale comprende: apertura con spalla di San Secondo e cipolline borettane, risotto alla moda di Boretto, grigliata alla Zelindo (contorni di insalate), torta “dura”, lambrusco del Po (ma anche l’acqua: potabile, s’intende!).

Sono previste letture e interventi, anche cantati, in tema con il 2 giugno.
Nel pomeriggio, regolandosi secondo i tempi del pranzo e della visita, prenderemo il “largo” (ma non troppo!) a bordo di un natante fluviale per immergerci (senza bagnarsi) nel climax del Grande Fiume.

Nel corso della giornata ci accompagneranno: Zelindo Pecorari (amico e factotum del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale a Boretto), Daniela Friggeri (guida naturalistica), Antonio Canovi (geostorico)… e chiunque abbia voglia di offrire il proprio contributo “savant” alla conoscenza del mondo-Po.

La giornata avrà il costo complessivo di € 30.
Chi volesse sostenere l’associazione Eutópia (che ne ha bisogno, per gestire l’Atelier Bligny a Santa Croce-Reggiane) può effettuare una donazione, per una quota complessiva di € 35.

Prenotazioni:

William Bigi (335.370722 / )

Andrea Camellini (329.6889363 / )

Antonio Canovi (339.3399916 / )

Altri post collegati:

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag Html

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>