- Centro di Documentazione Storica – Villa Cougnet - http://villacougnet.it -

Il 2 giugno nel paesaggio della Bonifica

[1]Boretto, 2 giugno 2014: da un’idea di Eutópia [2], in collaborazione con Volta e Rivolta e la Cooperativa Case Popolari di Mancasale e Coviolo [3] (ed un ringraziamento particolare al Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale [4]), ecco una proposta accattivante per passare insieme la prossima Festa della Repubblica.

Appuntamento, quindi in riva al Po. Alle ore 10:00, scatta la visita della Sala Consiliare di Boretto, decorata splendidamente con motivi liberty nel 1911 dal designer Marcello Nizzoli

Un’ora dopo, saremo al nodo idrovoro di Boretto: progettato e inaugurato in stile art déco aggiornato secondo la moda littoria alla fine degli anni Venti dal Consorzio di Bonifica Parmigiana-Moglia. Si tratta del punto di partenza del canale Derivatore del lungo cavo Fiuma.

All’interno della grande Chiavica è stato allestito il Museo Multimediale della Bonifica [5].

Alle 13:00, Pranzo della Repubblica nella “cattedrale” sita lungo la golena del Po.
L’edificio, progettato negli anni Venti dal Genio Civile per la manutenzione e riparazione dei natanti fluviali, è oggi il cuore del Museo del Po, che visiteremo nel corso del pomeriggio.
Il menù fluviale comprende: apertura con spalla di San Secondo e cipolline borettane, risotto alla moda di Boretto, grigliata alla Zelindo (contorni di insalate), torta “dura”, lambrusco del Po (ma anche l’acqua: potabile, s’intende!).

Sono previste letture e interventi, anche cantati, in tema con il 2 giugno.
Nel pomeriggio, regolandosi secondo i tempi del pranzo e della visita, prenderemo il “largo” (ma non troppo!) a bordo di un natante fluviale per immergerci (senza bagnarsi) nel climax del Grande Fiume.

Nel corso della giornata ci accompagneranno: Zelindo Pecorari (amico e factotum del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale a Boretto), Daniela Friggeri (guida naturalistica), Antonio Canovi (geostorico)… e chiunque abbia voglia di offrire il proprio contributo “savant” alla conoscenza del mondo-Po.

La giornata avrà il costo complessivo di € 30.
Chi volesse sostenere l’associazione Eutópia [2] (che ne ha bisogno, per gestire l’Atelier Bligny [6] a Santa Croce-Reggiane) può effettuare una donazione, per una quota complessiva di € 35.

Prenotazioni:

William Bigi (335.370722 / )

Andrea Camellini (329.6889363 / )

Antonio Canovi (339.3399916 / )