Venghino, siori! Riaprono le Scuole Popolari!

Ormai ci siamo: la terza edizione, quella 2015, della Scuola Popolare di Cinema (curata anche quest’anno dal documentarista reggiano Nico Guidetti) è alle porte! Sono aperte le iscrizioni.

La Scuola Popolare di Cinema, per chi non lo sapesse ancora, è un piccolo corso pratico di cinema del realesuddiviso in due cicli: nel primo si alternerà teoria (supportata sempre da visione e analisi di film) a molta pratica (grammatica di scrittura, ripresa e montaggio); nel secondo si farà attività laboratoriale vera e propria, finalizzata alla realizzazione di un corto documentario autoprodotto, che quest’anno avrà come tema le religioni. Tema declinato, personalizzato e rappresentato come ci pare.

Ma la grande novità di quest’anno è la Scuola Popolare di Fotografia, a cura di Fausto Mazzoni e Mirca Lazzaretti, che affiancherà e intreccerà quella di cinema, strutturandosi anch’essa in due cicli (teorico e pratico) e lavorando sullo stesso tema.

Clicca qui e scarica la versione stampabile della locandina (file .pdf, 790 KB)

Non sono richieste esperienze particolari, titoli di studio o altro. La maggiore età è sufficiente.
Per entrambi i corsi non è vincolante il possesso di particolare attrezzatura, ma chi volesse portare la propria è ben accetto.
Per iscriversi basta mandare un’e-mail a , specificando a quale corso si è interessati.

Partiremo lunedì 16 febbraio, alle ore 20:00.
Si tratterà in tutto di 10/12 incontri di 3 ore, a cadenza settimanale, con un costo di iscrizione di € 100 (sia per cinema che per fotografia).
Chi fosse però interessato a entrambi i corsi, ha diritto a uno sconto e pagherà € 150 invece di € 200.
E non solo: chi porta un’amico/a e si iscrive a tutti e due i corsi, pagherà solo € 130 (così come l’amico/a presentato/a).

Tutto questo dove?
All’Atelier Bligny, in via Bligny, 52. Ovviamente.

Altri post collegati:

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag Html

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>