Eutópia, tiriamo le (prime) somme

Con la serata dello scorso 14 aprile si è concluso Fare, Narrare, Camminare, il ciclo di otto incontri conviviali proposto dall’associazione Eutópia – Rigenerazioni territoriali.

Eutópia significa “buon luogo”, e dove – se non in Cooperativa – poteva trovare dimora la neonata associazione? Il luogo prescelto, la Saletta Civica di via Selo, 4, ha rivelato una rara duttilità, un po’ come le “case di gomma” della memoria, affollate all’inverosimile eppure sempre ospitali, aperte a gente ed esperienze nuove.
Per chi ancora non la conosca, si tratta di una saletta al piano terreno dello stabile conosciuto come “il Cremlino”, delimitata sul fornte stradale interno da ampie vetrate. Qui vi è stato ricavato un accesso diretto. Per l’appunto, un luogo “rigenerato”.

Suddividendo per otto incontri, ci si è attestati sulla media di una cinquantina di persone a serata. A guidare la classifica, la serata Andar per paesaggi condotta da Carlo Possa, che con oltre 80 presenze è la regina incontrastata della top eight.
Ma ad ogni serata, in verità, si sono succedute non poche persone nuove. E in tanti hanno trovato la voglia di scambiare una parola con gli altri partecipanti, di lasciare un contributo.
Diciamolo, pure: quanto è raro, oggi, frequentare luoghi che sappiano fondere e confondere la socialità con la libertà personale.

Volevamo ringraziare…
Abbiamo toccato con mano che cosa voglia dire “rigenerazione” e di questo dobbiamo essere grati al Laboratorio Oltreluogo.

Venendo al programma culturale: senza le opere e la disponibilità di Nico Guidetti, va detto, non avremmo potuto nemmeno concepire il format qui proposto, tenendo nel medesimo filo Parola, Gusto e Immagine.

Ma nulla si sarebbe mangiato, vogliamo ricordarlo, senza il volontariato assolutamente gratuito del pluricooperatore (nel senso che appartiene a molte cooperative, senza mai confondersi) Maurizio Salami.

Da noi, grazie infinite a loro e a voi tutti.

Sandra Palmieri
Presidente associazione Eutópia – Rigenerazioni territoriali

Altri post collegati:

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag Html

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>