Esplorare, interpretare, progettare

Proseguendo lungo il percorso di progettazione-evoluzione intrapreso a partire dal seminario dello scorso 28 febbraio, la banda di Eutópia torna nuovamente a muoversi su strada (e invita quanti stanno leggendo ad accompagnarla).

Nel pomeriggio di venerdì 30 marzo, con partenza alle ore 15:00, si svolgerà infatti una seconda esplorazione urbana: la ricognizione è dedicata alla costruzione di un progetto europeo sul tema “Democrazia locale, Partecipazione giovanile e Nuove tecnologie”.

Si tratta di un’attività ancora in fase di elaborazione che fa capo a Eros Guareschi e allo staff informatico del Comune di Reggio Emilia. L’idea-forza di questa esplorazione è quella di progettare a partire dai bisogni (e pensieri) che esistono e si rappresentano “nel” territorio, ovvero nei quartieri e, specificamente, tra gli adolescenti che vivono nei quartieri tra la via Emilia e il Nord della città.
I “facilitatori” di questa esplorazione saranno gli “eutópisti” Alberto Pioppi e Simone Saccani.

Il passaggio attraverso un’analisi “peripatetica” ci pare modalità oltremodo interessante, nonché assolutamente coerente con il pensiero-fare di Eutópia: può essere l’indizio di un cambiamento di passo e modalità in tema di riflessioni e azioni nella comunità urbana, per cui ci sentiamo di ringraziare chi ci offre questa opportunità di interlocuzione e collaborazione.

In via indicativa, ci si muoverà itineranti lungo quattro siti per tutto il pomeriggio: Rione Don Pasquino Borghi, Atelier Bligny, il Circolo “PiGal” e la Saletta Civica cooperativa (dove tireremo un primissimo bilancio a caldo dell’attività).

La mappa dei luoghi della nostra esplorazione


Visualizza Esplorazione urbana 30 marzo 2012 in una mappa di dimensioni maggiori

Altri post collegati:

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag Html

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>