Se le ''Reggiane'' diventano una tribal area

E’ stato preannunciato qualche mese fa, ma è di questi giorni l’ufficialità: “Piazza Grande”, il giornale di strada bolognese nato nel 1993 e dedicato ai problemi dei senza fissa dimora, apre una sua edizione locale reggiana.

Un primo focus sul contesto reggiano è costituito da un’inchiesta, firmata da tre redattori (Bonfrisco, Battini, Montanari) e che ci riguarda da vicino: la storia di due senzatetto, marito e moglie, che hanno trovato rifugio negli stabilimenti ormai abbandonati delle ex officine “Reggiane” in via Agosti.

Come sapete, l’area è oggetto di un massiccio piano di riqualificazione, ma la chiusura delle attività industriali l’ha trasformata in una specie di tribal area, una zona franca di emarginazione ed abbrut(t)imento umano, proprio nel cuore delle “città delle persone”.
Da qui, la nostra convinzione che la lotta per salvarne la memoria storica comunitaria deve essere svolta anche e soprattutto contro il degrado sociale di cui le “Reggiane” sono da tempo ed involontariamente monumento a cielo aperto.

Vi proponiamo, per contribuire a questa riflessione (e scusarci con voi per la “latitanza”), un nostro documento: una perlustrazione (non autorizzata) all’interno dell’area ex “Reggiane” filmata da Nico Guidetti nell’ottobre 2012.
Insieme ad Antonio Canovi, Alberto Sgarbi ed Andrea Camellini si visitano gli stabilimenti di quella che fu la più grande fabbrica di Reggio Emilia.
Come potrete vedere, il nostro viaggio al termine del… giorno non è stato solo un safari di archeologia industriale.

“Reggiane”, ottobre 2012

“Reggiane”, ottobre 2012 sul nostro canale YouTube

Altri post collegati:

1 commento a Se le “Reggiane” diventano una tribal area

  • Susanna Lai

    Carissima Eutòpia,
    penso sia veramente importante che le persone senza fissa dimora abbiano una voce anche a Reggio, soprattutto in questo momento.
    Ricordo quando a Bologna uscì il primo numero di “Piazza Grande”, fu un evento straordinario che ebbe grande risonanza: chi non ha più o non ha mai avuto una casa ne un lavoro perde automaticamente dignità, qualsiasi azione di contrasto a questo processo di disumanizzazione è importantissimo.

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag Html

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>