Ogni opera di confessione

Da alcuni giorni è iniziata la campagna di crowdfunding relativa ad un nuovo docu-film sull’area delle ex “Reggiane”, dal titolo Ogni opera di confessione, realizzato da Alberto Gemmi e Mirco Marmiroli.

Si tratta di un film di ricerca, che si pone l’obiettivo di esplorare le relazioni in atto tra gli individui, le forme del paesaggio e i suoi suoni. Il focus è sulle ex Officine Meccaniche “Reggiane”, i cui spazi (dopo anni di abbandono) sono tornati al centro delle politiche territoriali della città di Reggio Emilia, inserendosi all’interno di un maestoso quanto articolato piano di riconversione urbana.

L’area in questione è caratterizzata dalla compresenza di importanti infrastrutture istituzionali e di una serie di edifici-simbolo delle ultime trasformazioni urbane e sociali: ne sono esempio i call center che occupano le palazzine anni ‘30 dei ferrovieri, gli alimentari etnici e la coesistenza di differenti centri religiosi, che si rivelano già come metafora della contemporaneità.
Un territorio nevralgico nella proiezione futura della città, dove le strutture della vecchia fabbrica sono diventate il pretesto per affrontare il fuori e la complessità del nuovo mondo.
Ogni opera di confessione rappresenta semplicemente un’urgenza, l’urgenza di fissare questa contemporaneità dilagante.

Ogni opera di confessione @ Vimeo.com
Trailer ufficiale del film

Il film rientra in un percorso di ricerca sostenuto dall’Arci locale e nazionale ed ha già ottenuto il finanziamento alla produzione da parte dell’Emilia-Romagna Film Commission. Questi contributi sono serviti per sostenere la fase di documentazione, di ricerca sul campo, di scrittura e di riprese, ma non hanno permesso di completare l’opera.

Il contributo sarà di fondamentale aiuto per completare le fasi di post-produzione, tra cui: montaggio, missaggio sonoro, correzione colore, finalizzazione e mastering.
Attraverso una piccola donazione sarà garantita la possibilità di terminare un progetto che rappresenta il risultato di due anni di lavoro e che in parte diventerà anche di chi lo ha sostenuto.

Altri post collegati:

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag Html

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>