In mostra ''Dieci anni di democrazia partecipata''

Circoscrizioni addio: vittime predestinate della spending review (ma anche del tracollo etico delle istituzioni), bollate dalla vulgata partitica (ma anche popolare) come un arnese amministrativo inutile e costoso, i vecchi presìdi assembleari di quartiere si accomodano mestamente negli imballaggi della nostra memoria storica.

Ma, con la chiusura di questo organo di decentramento, a Nordest della città di Reggio si chiude un’esperienza di partecipazione particolarmente intensa negli ultimi dieci anni.  […]

L'àqua in cà. Raccontare un'esondazione ai veneziani

L’associazione Eutópia – Rigenerazioni territoriali sta imparando a camminare e gattona verso la sua prima trasferta ufficiale.

E’ vero che lo scorso novembre abbiamo già colto l’occasione per un primo “rodaggio” a Saint-Claude. Ed è importante ricordare come la Circoscrizione Nordest abbia avviato da anni una paziente tessitura di reti e relazioni con altri soggetti culturali ed istituzionali e che, in questo contesto di viaggi e scambi, venne concepito un primo incontro con gli amici di storiAmestre. […]

Dal nostro corrispondente (cooperativo) da Tokyo

Da Tokyo, il 26 marzo scorso, è pervenuta a Maurizio Salami, socio della Cooperativa Case Popolari di Mancasale e Coviolo, una lettera (giunta in lingua francese, tradotta dall’associazione Eutópia) di Takashi Suzuki, ricercatore alla Robert Owen Association di Tokyo (sostenuta dal movimento cooperativo giapponese).

La conoscenza con Takashi rimonta al seminario cooperativo internazionale di Saint-Claude del novembre 2008, ove […]

Dall’utopia all’impresa

“La Fraternelle” di Saint-Claude, nella Franche-Comté che diede i natali ai Fourier e ai Proudhon, continua a proporsi come uno dei luoghi fertili della riflessione culturale sugli archetipi della cooperazione operaia.

La regione montuosa del Jura era primariamente nota per le fruitières agricole che sfornano tuttora comté, la prima forma cooperativa storicamente conosciuta di trasformazione dei prodotti agricoli. Di fronte ai primissimi vagiti della globalizzazione […]

Immaginari cooperativi, dall'utopia all'impresa

Due giornate di riflessione sulla cooperazione, per definirne l’identità tra utopia ed impresa. Anche il Cds di Villa Cougnet è tra gli invitati al convegno di Saint-Claude (Francia), in programma dal 26 al 28 novembre 2010.

Gli amici cooperatori del Jura francese de “La Fraternelle” hanno voluto estendere il loro invito alla “delegazione” reggiana (cui sono legati da una pluriennale partnership, come dimostra l’ultimo incontro tenutosi a settembre in occasione del loro centenario), […]

Cooperazione e cultura dell’abitare popolare

Dal viaggio del 2009 dei Cooperatori di Mancasale presso “La Fraternelle” di Saint-Claude è nato il fotoracconto Costruire e abitare insieme, che nelle giornate del 17, 18 e 19 settembre 2010, si trasferirà in Francia per partecipare alle  Journées du patrimoine. Centenaire de “la Fraternelle” – Maison du peuple.

A seguito dell’esposizione, verso il Jura francese si muoverà la nuova “gita cooperativa” aperta ai soci e agli amici, organizzata da Cooperativa, Cds, Circoscrizione Nordest e Laboratorio Oltreluogo.

Incanto a Nordest: eventi tra suggestione e memoria

Tra Mancasale e Santa Croce, nel Nord della città, in un piccolo incrocio tra le vie Selo e Candelù si intrecciano da sempre diverse storie e suggestioni. Da oggi la geografia della narrazione pubblica della memoria del quartiere (creato cent’anni fa dallo sforzo e dalla solidarietà dei cooperatori) e del suo impegno antifascista e resistenziale va ad arricchirsi di due nuovi “punti di interesse”.

E’ in un uggioso pomeriggio di aprile che hanno avuto luogo due importanti eventi, in questo senso tra loro strettamente connessi […]

Per una geografia dell’antifascismo operaio

Dalle “Reggiane” con il suo “Cairo”, fino alle Case Popolari di Mancasale si estende il vecchio quartiere operaio a Nord di Reggio. O meglio, si estende un sottobosco di diversi piccoli quartieri. Ad ogni casa, ad ogni angolo, ad ogni incrocio, si ricompone agli occhi del passante l’intricata geografia della memoria delle lotte operaie ed antifasciste che qui hanno avuto luogo.

Per rinnovare questa memoria – per rammemorarla, insomma – è necessario un cammino dentro questa geografia […]